Stoccolma, settembre 2018

La Psykosintes Akademin da 26 anni diffonde la Psicosintesi in Svezia: E’ stata fondata da Margo Russell e dall’inizio ha annoverato tra i suoi docenti alcuni formatori italiani, in particolare il sottoscritto e Massimo Rosselli, molto aamato e rimpianto in Svezia. L’Akademin è stata pioniera della Psicosintesi in Svezia, negli anni ha preparato più di trecento terapeuti e ha visto passare nei suoi corsi di base più di duemila persone. Recentemente la nuova Direttrice Ann Marie Lamb vuole portare la Psicosintesi in altri settori della società e, venuta a conoscenza del lavoro che la Verso manda avanti nella formazione degli educatori, ci ha proposto di collaborare per tenere un primo seminario di tre giorni di Psicosintesi nell’educazione.

Nel primo giorno erano presenti non solo educatori già formati in Psicosintesi, ma anche diversi insegnanti e uno dei manager di un’importante ONG, Mentor. Si trattava quindi di presentare la Psicosintesi e la Verso con una modalità teorico esperienziale a un gruppo eterogeneo, composto da esperti e professionisti che venivano per la prima volta in contatto con l’Akademin . Abbiamo proposto la nostra impostazione, che esplora l’identità di educatore in una maniera diretta e personale, con esercizi di scrittura, visualizzazione e introspezione. La presentazione di Francesca Barbagli delle attività dell’Urban Creativity Lab di Arezzo ha riscosso un grande interesse, sia per le molte attività che per la modalità di progettazione e realizzazione, in cui gli adolescenti sono promotori e attori, con il supporto degli adulti, in particolare Francesca e Marco Montanari.

Molto interessante il contributo di Fredrik Lundh sulla Self Compassion, basato sulle neuroscienze. Nel secondo e terzo giorno abbiamo approfondito con gli insegnanti già formati in Psicosintesi alcuni temi fondanti, quali la Stella delle Funzioni e la Tecnica del Modello Ideale, sempre partendo dagli esercizi, riportandoli all’esperienza quotidiana e collocandoli nel sistema teorico creato da Assagioli. Il gruppo si è poi riunito senza di noi per progettare una possibile formazione degli educatori nelle scuole. La nostra impressione è che si siano gettati dei semi che daranno un impulso alla psicosintesi dell’educazione in Svezia, e attendiamo con grande interesse gli sviluppi.

Andrea Bocconi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.