Tante vite in una vita

L’esistenza non è un percorso lineare. Ci sono ripensamenti, svolte improvvise, progetti improbabili nati per caso, passioni che diventano professioni. Mai come oggi, il nostro percorso può contenere svolte inaspettate e regalarci il gusto di tante vite in una vita.

Le persone che incontreremo ne sono un esempio.

Tante vite in una vita è un breve percorso di 3 incontri, tenuti su Zoom. Non saranno conferenze formali ma un dialogo aperto e vivace (consigliata una tazza di tè e biscotti da tenere accanto), con ampio spazio per domande e curiosità.

Inspiring People è un format che favorisce un incontro diretto e informale con persone che nella vita hanno seguito percorsi interessanti e ricchi di senso.

In 3 anni abbiamo portato ad Arezzo e fatto incontrare a ragazze e ragazzi di Urban Creativity Lab giornalisti come Francesco Costa (vice-direttore del Post) e Giulia Blasi (scrittrice, pensatrice femminista); educatori capaci di dare vita a realtà sorprendenti come Valentino Giacomin (fondatore di Alice Project, in India) e Zelinda Roccia (fondatrice del progetto Los Quinchos che ha salvato in Nicaragua centinaia di bambini di strada); professionisti nella lotta alla mafia (Francesco Terragno) o scrittori che hanno raccontato il giro del mondo (Nanni Delbecchi), e molti altri ancora.

5 giugno, ore 18:30 – Teresa Lenzoni – Di numeri, dati e toscanità

Qual è la ricetta per arrivare ad occupare posizioni apicali in una multinazionale come Teresa vi risponderebbe con un sorriso: “ma quale ricetta?”. Ha da raccontare una carriera fatta di esperienze sul campo, creatività e coraggio di sbagliare, sempre accompagnata da un team di colleghi temuti ma, se saputi ascoltare, pressoché infallibili: i numeri.

“Leggere i numeri, è come ascoltare una moltitudine di persone. Ti permettono di ascoltare, ma anche di farti ascoltare. Mi hanno sempre definito una persona intuitiva. Grazie ai numeri sono riuscita a trovare un mezzo per comunicare con gli altri: mi hanno aiutata a rendere visibile ciò che capivo.”

Di cosa parleremo?  Intelligence dei dati: un nuovo lavoro per una nuova forma di intelligenza.

Condurranno l’incontro: Tommaso Caperdoni e Filippo Capobianco

10 giugno, ore 18:30 – Alba Pezone – Il gusto del cambiamento

Alba vive e lavora tra Parigi e l’Italia. Per vent’anni si è occupata contemporaneamente di impresa, consulenza, scrittura d’autore, comunicazione.

Nel 2004 crea qualcosa che prima non esisteva: l’atelier “Parole in cucina”, la prima e unica scuola a Parigi dedicata alla cucina italiana. Ma l’atelier è molto altro: uno spazio conviviale dove si fa formazione, seminari, team building.

Si dice innamorata del bello e del buono. La guida, da sempre, una frase di George Bernard Shaw: “Alcuni vedono le cose come sono e dicono: perché? Io sogno cose che non esistono ancora e chiedo: perché no?”

Di cosa parleremo? Come l’identità professionale cambia nel tempo seguendo il cuore e le possibilità. Nessuno pensi di sapere già cosa farà, né dove arriverà!

Condurranno l’incontro: Carolina Turati e Dario Agnoletti

15 giugno, ore 18:30 – Emanuele Scotti – Umanità aumentata: questione i connessioni

Il suo percorso inizia all’università studiando semiotica; ora si occupa di creare il design di spazi virtuali (esempio, come ci appare una app mentre la usiamo) e di guidare le aziende nella loro trasformazione digitale interna . Un passaggio brusco? No, il modo veloce e imprevedibile in cui funziona il presente.

“L’evoluzione del Web sta cambiando tutto e apre grandi spazi di innovazione in ogni ambito, soprattutto per la gestione della conoscenza. Si aprono nuove possibilità per costruire appartenenza e motivazione, mettendo in campo modalità nuove di intervento: informali, guidate dal basso, spontanee, contestuali. Tuffatevi e create il nuovo mondo”

Di cosa parleremo?  Nuove forme di sapere e di saper fare digitale: come si cambia il mondo, oggi.

Condurranno l’incontro: Martina Bocconi e Silvia Proglio Perciavalle

Come si può partecipare?

Gli incontri sono gratuiti ma su prenotazione, a causa del numero limitato di posti.

L’iscrizione si può fare mandando un messaggio alle nostre pagine Instagram o Facebook, inviando richiesta su Whatsapp al numero: 3208133228 ovvero scrivendo all’indirizzo info@educareverso.org.