Sarnath\India\

La Fondazione Verso ha sostenuto il Progetto Alice a Sarnath (www.aliceproject.org) con interventi formativi di Psicosintesi e Scrittura creativa e autobiografica.

“Per sviluppare la coscienza, segui il Bianconiglio!”

Il Progetto Alice è un’associazione non governativa (NGO) regolarmente riconosciuta dal governo Indiano, registrata nel settembre 1994 a Varanasi (Uttar Pradesh) come Awakening Special Universal Education, con lo scopo di: realizzare delle esperienze e delle ricerche per un’Educazione Integrata nella scuola primaria, secondaria e superiore nei villaggi rurali di tre degli stati più problematici dell’India (Bihar, Uttar Pradesh e Arunachal Pradesh).

Il Progetto Alice è anche una scuola fondata nel 1994, in cui si applica un metodo educativo sperimentato per anni nella scuola elementare in Italia da Valentino Giacomin e Luigina De Biasi che promuove lo sviluppo della coscienza nel rispetto di tutte le fedi. La scuola, nata in India tra mille difficoltà e ostacoli, dai sessanta bambini degli inizi oggi accoglie fino a 600 studenti, spesso provenienti da condizioni sociali difficili; ad esempio i ragazzi Chakma, un’etnia espulsa dal Bangladesh perché buddista, frequentano la scuola gratuitamente. Gli ottimi risultati accademici si accompagnano a una maturità sorprendente, alla conoscenza della mente, alla capacità di collaborare. Alcuni degli studenti sono a loro volta diventati insegnanti e sono richiesti da molte scuole, contribuendo così a diffondere il metodo.

I risultati educativi del Progetto Alice hanno stimolato l’interesse anche nella classe benestante che fa frequentare la scuola ai propri  figli, favorendo l’integrazione sociale e culturale tra realtà che altrimenti appena si sfiorerebbero. Altre due scuole si sono aggiunte nel tempo a quella di Sarnath: una a Bodh Gaya, sostenuta dal Dalai Lama, una nelle montagne dell’Arunachal Pradesh.